PRIMA DEL “LISCIO” Il ballo e i balli nella vecchia tradizione della Romagna - ERALDO BALDINI e SUSANNA VENTURI

Il libro

Il libro: La Romagna è conosciuta in tutto il mondo per la sua riviera e le sue specialità culinarie, ma anche e soprattutto per la sua tradizione di ballo, meglio esemplificata a livello mondale dal liscio. Il liscio – affiancato da valzer, polke e mazurke – è in realtà una tradizione inventata che negli ultimi anni si è affermata come immaginario e sembra aver preso il sopravvento sull’intera tradizione, togliendo spazio a una lunga serie di danze popolari. Il libro cerca di colmare invece una lacuna evidente: a precedere il liscio esiste tutta un folclore di danze popolari che, dagli ultimi decenni dell’Ottocento, sempre di più vanno dimenticandosi. Attingendo da un vasto repertorio di fonti, i due scrittori hanno dato vita a un vero e proprio raccoglitore di memoria, dove viene analizzato il contesto in cui sono nati tali balli. Tale analisi è supportata dall’inserimento di alcune versioni riportate dai diversi raccoglitori (da Ungarelli a Pratella, da Fantucci a Bagnaresi e molti altri) e da alcuni riferimenti bibliografici relativi le trascrizioni musicali e la documentazione sonora. Un lavoro che rappresenta un importante tassello per ricostruire l’affresco non solo del folklore, ma anche della storia e della vita della gente di Romagna.

L'autore

Gli autori:

Eraldo Baldini, saggista e ricercatore nel campo dell’antropologia culturale e dell’etnografia, oltre che narratore affermato in Italia e all’estero. In campo letterario ha pubblicato diversi romanzi e racconti per i principali editori italiani (Einaudi, Mondadori, Frassinelli, Sperling & Kupfer, ecc.). Come saggista ha dedicato numerosi e importanti studi al folklore e alla cultura popolare romagnola e italiana.  Per i tipi del «Ponte Vecchio» ha pubblicato Tenebrosa Romagna. Mentalità, misteri e immaginario collettivo nei secoli della paura e della «maraviglia» (2014), I riti della tavola in Romagna. Il cibo e il convivio: simbolismi, tradizioni, superstizioni (2014), I misteri di Ravenna (2015), I riti del nascere in Romagna. Gravidanza, parto e battesimo in una cultura popolare (2016). Insieme con Giuseppe Bellosi, è inoltre autore di Halloween. Origine, significato e tradizione di una festa antica anche in Italia (2015), Calendario e tradizioni in Romagna (2016), Misteri e curiosità della Bassa Romagna (2017).

Susanna Venturi si occupa di musica colta e di tradizione orale e, come pubblicista, di cronaca e critica musicale. Ha insegnato Storia della Musica presso l’Università della Basilicata. Inoltre, collabora con Ravenna Festival; scrive articoli e saggi; tra le sue pubblicazioni: Giochi di Romagna nella tradizione popolare e contadina (Ravenna, Longo, 1996), Oltre la musica (Ravenna, Longo, 1998), Il teatro delle voci (Ravenna, Longo, 2000). Più recentemente, Siamo tutte d’un sentimento. Il coro di mondine di Medicina tra passato e presente (con Cristina Ghirardini, Udine, Nota, 2011) e I Cantarê. I Canterini romagnoli di Russi dagli anni Trenta a oggi (Udine, Nota, 2016).